vai alla home page di ZONA
  zona catalogo acquisti eventi librerie distribuzione

musica
narrativa
spettacolo
poesia
saggi
formazione
guide & turismo
solidarietÓ
catalogo per autori
acquista i nostri libri online su Internet Bookshop Italia
cerca la libreria pi¨ vicina a casa tua
vuoi ricevere i libri a casa tua, senza spese postali?
crediti e contatti
ufficio stampa
news
'O BOX comunicazione & servizi X musica & cultura
 
il libro / narrativa  
POLVERE NEGLI OCCHI di Carmelo Pecora

POLVERE NEGLI OCCHI
di Carmelo Pecora

ZONA 2009
pp. 160 - EURO 16
ISBN 978 88 6438 006 3


Sfoglia il trailer del libro >>>

Piero Cademartori presenta il romanzo a Booksweb.tv dalla Fiera di Torino
>>>
La Voce di Romagna del 10 giugno 2009 >>>
Una lettrice al Corriere di Romagna >>>

 

Lui ha diciannove anni, è siciliano e fa il poliziotto. Ha vissuto molto da vicino la Roma del sequestro Moro. Nel giugno ‘78, un mese dopo, è a Bologna, 7° Reparto Celere.

Dai postumi bellicosi del movimento giovanile del ‘77 alla tragica estate del 1980 - prima Ustica, poi la strage alla stazione del 2 agosto - il nuovo romanzo dell’autore di 9 maggio ‘78.

Ancora una volta, un ragazzo in divisa testimone diretto della Storia italiana.


§

Lo stesso giovane poliziotto siciliano di diciannove anni che il 9 maggio ‘78 era a Roma, a bordo della Volante accorsa in via Caetani quando fu ritrovato il corpo di Aldo Moro, un mese dopo è a Bologna, 7° Reparto Celere. Il primo giorno si trova in prima fila in uno scontro di piazza. Non ha mai assaggiato i lacrimogeni ed è la prima volta che impugna un manganello. Dall’altra parte ci sono ragazze e ragazzi di cui ammira la spinta ideale, non quella alla guerriglia. Bologna è ancora surriscaldata dal Settantasette, le molotov ancora all’ordine del giorno. Tempi duri, ma lui non si monta la testa. E' un ragazzo di sani principi e di famiglia onesta, c’è scritto anche nel suo profilo.

Quasi quasi s’innamora di una bella rossa marchigiana, che qualche giorno dopo sarà – fatalmente – il primo manifestante al quale sta per sferrare un colpo in testa. Entrambi hanno il volto coperto. Lui dall’ubot e dal fazzoletto azzurro del reparto, lei da una sciarpa, la chioma nascosta dentro la giacca. Ma si riconoscono. La sorte, nei mesi a venire, gli riserva varie avventure. Un “fallito tentativo di annegamento”, risolto grazie all’intervento di due colleghi di nome Martini e Rossi. La convalescenza a Enna, la sua città, dove ritrova famiglia, amici e una fidanzata di cui non è più così convinto. Il suo primo faccia a faccia con un pazzo armato che ha sequestrato degli studenti all’università. Una nuova e ben più convincente fidanzata bolognese.

Di storia in storia, siamo al 1980. 28 giugno. Sull’aereo Bologna-Palermo caduto a Ustica c’era Tonino, ventitre anni, collega della Scientifica, siciliano pure lui, asso del bigliardino. Poi arriva il 2 agosto, la strage alla stazione, e i giorni che seguiranno, fino ai funerali di Stato. Sono queste le pagine più toccanti del libro. Il giovane poliziotto siciliano è – senza volerlo – un’altra volta sulla scena della grande Storia, quella con la maiuscola, e la vive e la racconta con la stessa umana partecipazione di quando vide Moro morto nel bagagliaio della Renault rossa con un cappotto nero, e pensò al cappotto di suo padre.

Le ottantacinque vittime della strage sono ricordate una a una, con le loro vite e le loro storie, per quel che ne è dato conoscere, inquadrate al momento dell’esplosione. Lui è lì, scava, si prodiga, è in servizio alla manifestazione sindacale di due giorni dopo, poi in San Petronio il 6 agosto '80, quando davanti all’altare finiscono solo sette bare. Tutte le altre sono tornate ai rispettivi paesi. E il giovane poliziotto siciliano si mette a pregare.

 
 
assaggia il libro assaggia il libro, sfoglia il trailer
cerca la libreria più vicina a casa tua cerca la libreria più vicina a casa tua
aqcuista il libro online su Internet Bookshop Italia acquista il libro online su IBS
vai alla pagina degli acquisti per ricevere il libro a casa tua
vai alla pagina dell'ufficio stampa contatta l'ufficio stampa
 
l'autore
Carmelo Pecora Carmelo Pecora
(Enna 1959)

Vive a Forlì, dove ha diretto il locale nucleo di Polizia Scientifica. Smessa la divisa di Ispettore per pensionamento volontario, prosegue con questo romanzo, il secondo, l'attività di scrittore iniziata con 9 maggio '78. Il giorno che assassinarono Aldo Moro e Peppino Impastato (ZONA 2007). Successivamente ha pubblicato Ustica. Confessioni di un angelo caduto (ZONA, 2011) e Gli infedeli. Storie e domande della Uno bianca (ZONA 2014).

 
 
scopri come fare il tuo libro
area riservata ai lettori di ZONA
area riservata agli autori di ZONA
come pubblicare un libro per ZONA
area riservata ai sigg. librai
area riservata ai sigg. docenti
area riservata ai sigg. giornalisti
richiedi la newsletter
scrivi una email
 

  Editrice ZONA snc di Piero Cademartori e Silvia Tessitore
Sede legale: Corso Buenos Aires 144/4 - 16033 Lavagna (Genova)
Infoline: 338.7676020 - Email: info@editricezona.it - Pec: editricezonasnc@pec.cna.it
Web site: www.editricezona.it - www.zonacontemporanea.it
Per altre informazioni, vai alla pagina dei crediti