Home Page  
  zona catalogo acquisti eventi librerie distribuzione

musica
narrativa
spettacolo
poesia
saggi
formazione
guide & turismo
solidarietà
catalogo per autori
acquista i nostri libri online su Internet Bookshop Italia
cerca la libreria più vicina a casa tua
vuoi ricevere i libri a casa tua, senza spese postali?
crediti e contatti
ufficio stampa
news
'O BOX comunicazione & servizi X musica & cultura
 
 
il libro / narrativa  
HOTEL SUPRAMONTE. Fabrizio De André e i sui rapitori, di Raffaella Saba

HOTEL SUPRAMONTE
Fabrizio De André e i suoi rapitori
di Raffaella Saba

ZONA 2007
pp. 160 - EURO 16,00
ISBN 978 88 89702 73 4

L'Italia criminale, una collana coordinata da Caterina Spina


 
“Mi sento più contadino che musicista. Questo è il mio porto, il mio punto d'arrivo. Qui voglio vivere, diventare vecchio...” (Fabrizio De André).
Fabrizio De André scelse la Sardegna come luogo di vita, non solo di vacanza, perché se ne sentiva figlio. Amava la sua natura atavica, gli orizzonti illimitati, i profumi e i colori intensi, ma anche quella povertà millenaria che a volte induce forme di criminalità tristemente originali. Perché - come una “janas” dal duplice volto, mezza strega e mezza fata - l'isola incantata è anche la terra matrigna del “banditismo sardo”. Lì Faber venne sequestrato insieme a Dori Ghezzi il 27 agosto 1979. Restarono prigionieri dei loro rapitori per ben centodiciassette giorni. Da quella esperienza il cantautore genovese seppe trarre e trasmettere una grande lezione, artistica e di vita. In questo libro si racconta quella storia: il sequestro, la prigionia, le trattative, i personaggi, i retroscena, le vicende giudiziarie, le canzoni che ce ne hanno reso lo spirito. E la Sardegna , i suoi banditi, i rapimenti più famosi...


"A diversi anni dalla morte, le iniziative per non dimenticare Fabrizio De André sono sempre tante, come tante sono le sfaccettature della sua opera ancora da scoprire. Lo si conosce come cantautore, poi lo si scopre narratore. Il suo scegliere di essere contadino, l’amore per la natura e per una terra come la Sardegna ha ancora bisogno di approfondimenti. Partendo dalla passione per colui che ha accompagnato con la sua musica la mia adolescenza, ho cercato di delineare anche gli aspetti “criminali” caratteristici della mia isola.
Non ho la presunzione di colmare tutte le lacune sull’argomento né di aggiungere niente di già conosciuto. Fare un excursus sulla criminalità mi dà l’opportunità di introdurre nel discorso il sequestro del cantautore. Ed è la sua presenza in Sardegna, la sua quotidianità che mi piace mettere in evidenza. La Gallura, la lingua sarda utilizzata nelle canzoni, l’Agnata, le tappe dei concerti nell’isola.
Il libro è strutturato secondo un play, che segue Fabrizio De André nelle poche tappe dei concerti sull’isola; un rewind che mette in luce il suo essere sardo tra i sardi, la vita di un uomo che smessi i panni del cantautore indossa quelli del contadino; uno stop che approfondisce la storia di Sardegna a partire dagli anni ‘70, quando grandi cambiamenti socio-economici coinvolgono l’intera popolazione sarda. E infine un forward che va oltre il tempo perché si concentra sulla musica di Fabrizio e sul legame sempre più stretto con la Sardegna (dall'Introduzione, di Raffaella Saba).
L'INDICE DEI CAPITOLI
Prefazione
La Sardegna e la Barbagia

Play
L’ultimo concerto

Rewind

L’angolo al riparo dai venti

Stop 1975 - 1985
Gli anni di piombo tra povertà e fallimenti
L’organizzazione delle bande

Play
Il ritorno tra il pubblico

Rewind
Il sequestro, la liberazione e il processo

Stop 1985 - 1995
Le primule rosse e il blocco dei beni
I bambini in mano all’anonima

Play
L’anima sarda

Rewind
L’impegno politico: da Sardinna e Libertade a Is Arenas

Stop 1995 - 2005
L’ultimo sequestro ortodosso
I sequestri lampo
Un sequestro anomalo

Forward
Canzoni e collaborazioni

Documenti e bibliografia

 
 
assaggia il libro spiacente, il trailer
di questo libro non è disponibile
cerca la libreria più vicina a casa tua cerca la libreria più vicina a casa tua
aqcuista il libro online su Internet Bookshop Italia acquista il libro online su IBS
vai alla pagina degli acquisti per ricevere il libro a casa tua
vai alla pagina dell'ufficio stampa contatta l'ufficio stampa
 
l'autore
Raffaella Saba, sarda d'origine, vive e lavora a Palermo. Laureata in scienze politiche con una tesi sul banditismo sardo, ha scritto numerosi articoli per quotidiani e periodici sulla vicenda del sequestro De André .  
presentazioni
news
 
scopri come fare il tuo libro
area riservata ai lettori di ZONA
area riservata agli autori di ZONA
come pubblicare un libro per ZONA
area riservata ai sigg. librai
area riservata ai sigg. docenti
area riservata ai sigg. giornalisti
richiedi la newsletter
scrivi una email
 
 

  Editrice ZONA di Piero Cademartori - P. IVA 00021220991 - C.F. CDM PRI 58A22 C621B
via dei Boschi, 244/4 - località Pieve al Toppo - 52040 Civitella in Val di Chiana (Arezzo)     
tel/fax 0575.411049 - mobile 338.7676020 - www.editricezona.it - info@editricezona.it