zona catalogo acquisti eventi librerie distribuzione

musica
narrativa
spettacolo
poesia
saggi
formazione
guide & turismo
solidarietÓ
catalogo per autori
acquista i nostri libri online su Internet Bookshop Italia
cerca la libreria pi¨ vicina a casa tua
vuoi ricevere i libri a casa tua, senza spese postali?
crediti e contatti
ufficio stampa
 
il libro / musica  
CANZONI USATE di Stefano Palladini - Editrice ZONA CANZONI USATE 2.0
La colonna sonora della mia vita - Volume II

di Stefano Palladini

ZONA 2016 - pp. 212
Euro 18 - ISBN 978 88 6438 682 9

in libreria dal 10 febbraio 2017
 
Stefano Palladini - musicista e scrittore - regala ai lettori un nuovo canzoniere personale, un repertorio di 96 grandi successi, italiani e stranieri, che vanno grosso modo dagli anni Cinquanta ai primi anni Ottanta del Novecento.

Le voci di questa play list vanno dai Beatles a Mina, dai Rolling Stones a Sergio Endrigo, da Georges Brassens a Paolo Conte, e poi Bob Dylan, Ben E. King, Elvis Presley, Stevie Wonder, Otis Redding, Mamas & Papas, Jacques Brel, Little Richard, David Bowie, tra gli stranieri, Paoli, Ciampi, Bindi, Tenco, Modugno, Carosone, i Giganti, i Dik Dik, Morandi, De André, Venditti, De Gregori, Jannacci, Gaber e molti altri ancora, tra gli italiani.

Di ogni canzone - le sue preferite - Palladini traccia un rapido profilo, che colloca nel quadro generale della storia del tempo, in quello particolare della propria storia personale o degli artisti che l’hanno interpretata, scritta, arrangiata. L’aggettivo usate acquista dunque un significato ironico e allusivo, quasi romantico. Di cosa certamente non più nuova ma sempre utile, che ha servito e ancora serve con onore la sua causa: presidiare un angolo della nostra vita e non abbandonarlo mai più.

da La canzone di Marinella
(...) Mi ricordo che circolava prima ancora di essere pubblicata tra i banchi dell'università e fors’anche in qualche liceo. Colpiva l'andamento da favola triste e la voce davvero splendida di Fabrizio. Molti ci vollero vedere la metafora della supremazia
dell'uomo sulla donna. Molti la fragilità della donna e dei suoi sogni. Avevano tutti ragione, i motivi ci sono tutti e due e forse qualcun altro, come l'ineluttabilità del destino. Vari motivi nella canzone richiamano la poesia provenzale e quella latina. E stupisce, tra tante reminiscenze, la straordinaria maturità stilistica del giovane cantautore: il testo è interamente suo e la musica, soave, lo stesso. Di lì a qualche mese, visto il successo underground di Marinella, una piccola casa discografica di Genova si decise a pubblicare il primo album di Fabrizio De André. (...)

 
 
cerca la libreria più vicina a casa tua cerca la libreria più vicina a casa tua
acquista il libro online su Internet Bookshop Italia

il libro sarà presto disponibile alla vendita online

vai alla pagina dell'ufficio stampa contatta l'ufficio stampa
 
l'autore
Stefano Palladini (Roma, 1946) ha esordito come musicista e cantante al Folkstudio di Roma. Ha pubblicato due album da solista – La vita dell’omo e Ben venga maggio – e quattro con l’amico Nazario Zazà Gargano: La stanza della musica, Poesia in musica, L’anima sarà semplice com’era, Il poeta nascosto.
Nella sua carriera si è rivolto soprattutto alla poesia e alla messa in musica di alcuni testi di poeti della grande tradizione italiana. Ben venga maggio – certamente il suo brano più noto – è tratto infatti da una lirica di Poliziano. Per ZONA e ZONA Contemporanea ha pubblicato la raccolta di poesie Di ritorno e numerosi memoir.
 
 
scopri come fare il tuo libro
area riservata ai lettori di ZONA
area riservata agli autori di ZONA
come pubblicare un libro per ZONA
area riservata ai sigg. librai
area riservata ai sigg. docenti
area riservata ai sigg. giornalisti
richiedi la newsletter
scrivi una email
 

  Editrice ZONA snc di Piero Cademartori e Silvia Tessitore
Sede legale: Corso Buenos Aires 144/4 - 16033 Lavagna (Genova)
Infoline: 338.7676020 - Email: info@editricezona.it - Pec: editricezonasnc@pec.cna.it
Web site: www.editricezona.it - www.zonacontemporanea.it
Per altre informazioni, vai alla pagina dei crediti

ATTENZIONE. Dal febbraio 2015 ZONA ha cambiato ragione sociale, sede e indirizzo. I recapiti attuali sono qui riportati, mentre la maggioranza delle pagine di questo sito reca ancora informazioni e/o recapiti ormai dismessi. Ci scusiamo per eventuali disagi, prima possibile provvederemo alle opportune variazioni. Grazie della pazienza e della collaborazione.